Brodo di carne per lo svezzamento: ricetta

Tra l’ottavo ed il nono mese di vita il bambino è pronto per mangiare la pappa preparata con il brodo di carne.

Fare un brodo è una cosa davvero molto semplice, la difficoltà sta solo nel trovare un buon pezzo di carne.
Dovete trovare un macellaio di cui vi fidate e che abbia carni possibilmente non di allevamenti intensivi.

Gli ingedienti necessari per preparare un buon brodo di carne sono:

– 300 grammi di carne magra (vitello, pollo, manzo o coniglio e le parti più adatte sono muscolo e petto)
– 1 litro di acqua fredda
– 1 carota
– 1 gambo di sedano
– a scelta si può aggiungere un pezzetto di cipolla, 1 patata e 1 rametto di prezzemolo.

Mettete la carne in una casseruola con l’acqua fredda.
Aggiungete le verdure pulite, lavate e tagliate a pezzettini e portate lentamente ad ebollizione.
Lasciate sobbollire per un paio d’ore. Vedrete che dopo diversi minuti dall’inizio della bollitura si formerà un film di schiumetta sulla superficie del brodo.
Questa va tolta. Schiumare un brodo di carne serve ad eliminare le impurità per ottenere, a cottura ultimata un liquido più limpido possibile.
Durante la cottura di un brodo, una parte dell’albumina contenuta nella carne fuoriesce, coagula e viene a galla.

Insieme a questa ci sono anche le impurità contenute nelle verdure. Se queste sostanze coagulate vengono lasciate nel brodo, durante la cottura si sciolgono in parte e quindi lo intorbidiscono.

Per schiumare un brodo utilizzare una ramina a maglie fini, detta anche schiumarola, passandola sulla superficie del liquido cercando di raccogliere quanta più schiuma possibile e versarla in un piatto prima di procedere ed un nuovo passaggio.
Un brodo deve essere schiumato più volte, a distanza di tempo, finché la schiuma non compare più. In alternativa è possibile usare un cucchiaio ma si deve fare attenzione a non buttare via troppo brodo! Non vanno aggiunti nè sale, nè dadi. Una volta bollita la carne, bisogna sgrassare il brodo.

Per fare questa operazione basterà far raffreddare il brodo e filtrarlo. Per eliminare meglio la parte grassa, è possibile mettere il brodo in frigorifero per una notte e togliere la parte solida che si forma in superficie.
Il brodo così preparato si conserva in frigorifero per 2 giorni e può anche essere congelato in porzioni.

Pin It

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>